Informazioni turistiche per le tue vacanze in Croazia

Viaggi per raggiungere la croazia: i consigli

Parliamo adesso dei consigli sul viaggio.

Innanzitutto, quando è consigliabile andare in viaggio in Croazia?

I mesi consigliati sono sicuramente i mesi tra Aprile ed Ottobre.
In questi periodi infatti, il clima mite o mediterraneo permette di godere di temperature medie tra i 26° e i 30° C che raggiungono picchi anche di 36°-38°C; pur essendoci delle zone della Croazia (quelle situate nell’entroterra della nazione), che hanno temperature più rigide e piovose.

I motivi che però, potrebbe spingervi a visitare la Croazia in altri mesi sono 2:
Innanzitutto in altri mesi, essendoci meno turisti, troverete nelle cittadine e nelle isole croate meno folla, meno code alle attrazioni ecc..
Per raggiungere e soggiornare in Croazia, inoltre, come in molte altre nazioni, si spende di più nella stagione “alta”, quindi nei mesi estivi, rispetto alla “stagione bassa”, dunque negli altri mesi.
carta-identita-italiana

Per noi italiani, raggiungere la Croazia non da nessun problema a livello “burocratico”.
E’ necessario, infatti, solamente la carta d’Identità (valida per l’espatrio, o il passaporto se ne siete già in possesso) per raggiungere la nazione, per i minorenni (accompagnati da genitori), il certificato di nascita rilasciato dal Comune di residenza.
Unica accortezza, una volta raggiunta la Croazia, bisogna registrarsi agli organi di Polizia entro 48 ore, anche se questa procedura è solitamente fatta in automatico da parte delle strutture in cui alloggiate durante la vacanza.
Non è necessario, dunque, nessun Visto Turistico.

Per quanto riguarda la profilassi che il turista deve tenere prima di accedere in Croazia, non è obbligatorio nessun vaccino.
Non è necessario né il vaccino contro la Febbre Gialla, né quello Antimalarico o quello Antitifico.
Consigliato, ma non obbligatorio, solo quelli per l’Epatite A e B, soprattutto se bisogna sostare molto in Croazia.

Nessun problema di fuso orario, dato che l’orario è lo stesso di quello italiano.

Non dimenticatevi però, di portare nella vostra valigia, un ombrello e una giacca a vento, utili per ripararsi durante le piogge ventose della Croazia, che accadono seppur sporadicamente, anche nella città dal clima mediterraneo della Croazia.
Se siete amanti del caffè, inoltre, portatevi con voi anche una caffettiera, solitamente non utilizzata in Croazia.

La Croazia, inoltre, pur appartenendo all’Unione Europea, non ha adottato la moneta unica.
Dovrete quindi convertire il “nostro” Euro con la valuta locale.
cee-7-7

Concludiamo con una nota particolare.
Le prese in Croazia sono in prevalenza di “tipo tedesco”, ovvero di tipo “schuko” (che potete vedere in foto).
Indispensabile dunque un adattatore, per utilizzare gli elettrodomestici dotati di spina nostrana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *