Informazioni turistiche per le tue vacanze in Croazia

Brioni arcipelago croato

Le Brioni sono un minuscolo arcipelago croato nel Mare Adriatico, composto da quattordici isolette famose per le bellezze offerte dalla flora e dalla fauna locali.
Dal 1983 l’intero arcipelago è un parco nazionale (Parco nazionale di Brioni), che comprende anche le acque circostanti. La natura incontaminata delle Brioni, permette la conservazione di vegetali e animali che altrove non vivono più: oltre 700 specie vegetali composti da conifere, macchia, boschi di leccio, prati, offrono rifugio a mammiferi, rettili e uccelli rari. Il vero tesoro dell’arcipelago è infatti costituito dalle specie di uccelli, stanziali o migratorie, quali le rondini di mare, la canapiglie, i mestoloni, l’oca selvatica, le cicogne nere e l’airone cenerino.

Le spiagge della cittadina di Brioni, meta vacanziera rinomata, sono apprezzate per le acque cristalline, il litorale frastagliato, le calette pittoresche. Questo tesoro naturale, rende l’arcipelago meta di numerosissimi turisti ogni anno, che qui soggiornano nei numerosi hotel e villaggi che caratterizzano le coste; eccellenti anche le infrastrutture per praticare attività sportiva, dall’equitazione al tennis, e in acqua sarà possibile la barca a vela, il wind surfing, l’immersione guidata.

L’isola più grande è Brioni Maggiore (Veliki Brijun), che dista 2 km dalla costa d’Istria, con un tratto di mare detto Stretto di Fasana. I resti di una villa romana a Brioni Maggiore testimoniano l’antico passaggio di questo popolo, e rendono ancor più prestigiosa l’intera zona.
La cosa più caratterstica restano comunque le impronte di dinosauri, collegate al fascino delle origini della vita; numerosi scavi ancora aperti, restano in attesa di portare alla luce ossa, denti, foglie, ma anche pollini e tronchi.
Su Punta Gromača, i laghi risultano adattissimi per la pesca alla trota, e per pic-nic con barbecue, mentre tutt’intorno si è circondati da prati, alberi e giochi per i bambini.
Il parco-safari situato sempre sull’Isola Maggiore permette di ammirare animali esotici quali gli elefanti, le antilopi, i lama, le zebre.

L’altra isola visitabile è Brioni Minore (Mali Brijun), disseminata di luoghi incantevoli per i bagni di sole e di mare. Un intrigo di stradine e vicoli, scale e minuscole piazzette, rende questo luogo davvero indimenticabile.

Tra le rimanenti isole che compongono l’arcipelago sono degne di nota Cabula (Kabula),e Cadulia (Kadulja), con insenature incantevoli, lagune, scogliere, prati e boschi dove prosperano i lecci, gli allori e le conifere. Il più anziano degli alberi, è un imponente ulivo che pare conti milleseicento anni.
E’ per questo e per preservare la natura, le specie endemiche, le bellezze tipiche, che in questo arcipelago sono vietate le auto, e si passeggia solo con biciclette o a piedi. Sulle isole Brioni sono presenti diversi siti archeologici e culturali: è possibile visitare il museo archeologico opsitato in un maestoso palazzo, che conserva reperti rinvenuti in vari periodi nelle diverse aree archeologiche delle isolette: gli straordinari “puzzle” dell’”età del Bronzo” che tornano al loro originario splendore, sono una delle caratteristiche dei reperti di questo arcipelago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *